Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Giudizi Universali > La ferrovia sotterranea di Colson Whitehead

La ferrovia sotterranea di Colson Whitehead

di Enzo Baranelli

Una scrittura perfetta, un ritmo coinvolgente, una seconda parte ancora più ricca di emozioni forti. Un capolavoro di realismo e sogno.
“La ferrovia sotterranea” è davvero “un punto di svolta” per la narrativa afroamericana. Un romanzo per nulla didascalico, ma ricco di idee, riflessioni e profondissime emozioni. Parla della liberazione e affrancamento degli schiavi in fuga verso gli Stati dell’Unione abolizionisti. Prima di Lincoln. Imperdibile. Vincitore sia del premio Pulitzer, sia del National Book Award.

Colson Whitehead, “La ferrovia sotterranea“, (Trad. M. Testa), pp. 376, 20 €, Big Sur Edizioni, 2017.

Giudizio: 5/5


31.10.2017 Feed Stampa