Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Canzone d’amore da un tempo difficile di Roland M. Schernikau

Canzone d’amore da un tempo difficile di Roland M. Schernikau

di Enzo Baranelli

La lingua è elettrica e guizzante, Schernikau non usa neppure le lettere maiuscole, ultima ribellione a un codice, a una regola. E sono le regole quelle che schiacciano “b.” il protagonista di “Canzone d’amore da un tempo difficile”. Fin dalla sua prima pubblicazione nel 1980 il testo è divenuto un romanzo cult nella sfera underground e non solo. Dopo trentasette anni, più di quelli della vita dell’autore (1960-1991), L’Orma editore porta in Italia un piccolo gioiello che racconta la presa di coscienza dell’omosessualità da parte di b. e lo scandalo dovuto all’amore per un altro ragazzo della stessa scuola. La scuola con i suoi consigli d’istituto e di classe diventa il simbolo dell’oppressione. b. dovrà – per far valere la sua volontà e il suo essere gay – allontanarsi dalla piccola città che incornicia, tratteggiata a carboncino, tutta la vicenda. Un romanzo che assesta pugni rapidi e veloci che danza sul linguaggio e che mette a segno il colpo che lo rende immortale, grazie alla leggerezza e alla profondità. Un danzare sferrando pugni che ricorda il pugilato di Alì.

Ronald M. Schernikau, “Canzone d’amore da un tempo difficile. Romanzo di una piccola città”, (Trad. S. Jorio), pp. 116, 11 €, L’orma editore, 2017.

Giudizio: 5/5.


9.11.2017 Commenta Feed Stampa